Screenshot 2016-02-03 01.13.47

20 Febbraio – Vicenza

11°  CONVENTION REGIONALE TEAM VENETO

Sabato 20 Febbraio, ore 10.00

Teatro Astra, Contrà Barche, 55 – Vicenza


 

Fondata da Eunice Kennedy Shriver negli USA nel 1968, Special Olympics propone ed organizza allenamenti ed eventi per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità.

Predispone un programma internazionale di allenamento sportivo e competizioni atletiche per 2.500.000 ragazzi ed adulti con disabilità intellettiva. Nel mondo sono 180 i Paesi che adottano il programma Special Olympics, e più di tre milioni di membri di famiglie ed 1.000.000 di volontari aiutano a realizzare ogni anno circa 23.000 grandi eventi.

In Italia è riconosciuta dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) come Associazione Benemerita dal 2004 e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) dal 2008. Ogni anno organizza Giochi Nazionali e Regionali in almeno 10 discipline sportive; annualmente una rappresentativa italiana viene chiamata a partecipare alternativamente ai Giochi Mondiali (Invernali o Estivi) o a quelli Europei.

Special Olympics è presente nella regione Veneto attraverso un Team regionale che opera in stretto contatto con Società sportive, Associazioni di volontariato, Familiari, Scuole, Cooperative sociali, Amministrazioni comunali e Imprese del territorio al fine di garantire l’attivazione di azioni, progetti e manifestazioni inclusivi.
Nel territorio vicentino sono presenti diversi Team sportivi che ogni anno partecipano ad aventi locali, regionali e nazionali. Nell’ultimo anno si è attivata una stretta collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale e con il mondo delle cooperative sociali attraverso l’associazione di categoria Federsolidarietà.

Ogni anno il Team regionale organizza una Convention, un importante momento di incontro ed occasione di scambio, di confronto e condivisione di esperienze e testimonianze tra tutti i Team accreditati. Essa rappresenta inoltre una straordinaria opportunità di sensibilizzazione del territorio che lo ospita.

La Convention vuole essere infatti anche un’occasione per coinvolgere le associazione sportive e di volontariato, il mondo della scuola, e tutti coloro che si occupano di persone con disabilità intellettive e, primi tra tutti, i familiari.

Published on: 3 febbraio 2016
Posted by: Matteo Mabilia

Screenshot 2016-02-03 01.13.59