Mediterraneo, porta d’Europa

La Giornata della Memoria e dell’Accoglienza è una ricorrenza importante e necessaria che ci obbliga a riflettere e a impegnarci perché le persone in fuga da guerre, violenze e persecuzioni possano trovare un luogo sicuro senza dover rischiare la vita lungo tratte pericolose.

Per questo motivo Non Dalla Guerra ha scelto di scrivere l’appello “Mediterraneo, porta d’Europa”, per ricordare ciò che accadde al largo di Lampedusa quel 3 ottobre 2013 e per invitare ad una riflessione collettiva sul contenuto della possibile riforma del regolamento di Dublino.

Una riforma che, seppur ancora vaga, esprime in modo chiaro la volontà di rafforzare il meccanismo dell’esternalizzazione delle frontiere, al fine di favorire rimpatri, e gli accordi con i paesi di origine e di transito, così da bloccare le persone prima che queste raggiungano l’Europa.

«In questo 3 ottobre auspichiamo una riflessione collettiva su ciò che è avvenuto in questi anni e sta avvenendo in questi giorni, nella speranza che i diritti di tutte e tutti possano essere pienamente garantiti, senza discriminazioni o ricatti politici»…

 

LEGGI E FIRMA L’APPELLO 

READ AND SIGN THE ENGLISH VERSION OF THE APPEAL 

 

 

 

ph: Sara Creta/MSF