Niger: “frontiera” dimenticata

Niger: “frontiera” dimenticata

È di pochi giorni fa l’allarme lanciato dall’Uhcr sulla drammatica situazione in Niger a causa delle crescenti violenze dei terroristi islamisti nei confronti di civili, profughi e sfollati.

 

Approfondiamo ciò che sta accadendo in questo Paese,  crocevia per i migranti che dall’Africa subsahariana si dirigono verso il Nord Africa su rotte sempre più rischiose e mortali in mano a trafficanti e contrabbandieri, con Luigi Limone. Volontario di Non Dalla GuerraLuigi lavora in Niger per l’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine e  si occupa proprio di contrasto alla tratta di esseri umani.