A Vicenza “Confini Umani – Oltre i pregiudizi”

A Vicenza “Confini Umani – Oltre i pregiudizi”

Sarà un’esperienza che ci porterà dalla Giordania, a 3486 km da qui, in mezzo al deserto o nella trafficata Amman, tra le storie delle famiglie siriane ed irachene per arrivare fino a Vicenza. Fino alle nostre case, nella nostra individualità, con il nostro modo di vedere le cose.

Il 20 dicembre alle ore 20.30 nella palestra della parrocchia di San Giuseppe di Vicenza (Viale del Mercato Nuovo,41) sarà un’esperienza per incontrarsi e mettersi in discussione.

Durante la serata sperimenteremo anche il Silent Play “The face of the other”.

Il muro sviluppa in alcune persone un atteggiamento da “difensore”, crea una mentalità per la quale il mondo è attraversato da un muro che lo divide in dentro e fuori. Fuori, ci sono “i cattivi” e gli “inferiori”. Dentro, “i buoni” e “i superiori”. Non è indispensabile che il difensore stia materialmente vicino al muro, può anche starne lontano, purché lo abbia sempre dentro di sé e rispetti le regole imposte dalla sua logica.”